CERCA UNA SENTENZA

Trova le sentenze con una ricerca libera o per argomento suggerito:

ricerca
avanzata

(altri criteri di ricerca)

Articolo:

trova le sentenze che si riferiscono ad un particolare articolo del codice:

Data:

trova le sentenze pubblicate ufficialmente in una data specifica o in un periodo:

da a

Ente giudicante e luogo:
Registro e codice:

n° progressivo

anno

20 febbraio 2017

Fumus boni juris della descrizione e criteri di valutazione della contraffazione in materia di modelli di design

Il procedimento di descrizione è volto ad assicurare la prova necessaria o utile nel futuro giudizio di merito e, quindi, tenuto conto dello scopo perseguito, il fumus va apprezzato, in via diretta, in relazione al diritto processuale alla prova e, solo in via indiretta, in relazione al diritto sostanziale di cui s’invoca la tutela. Sotto quest’ultimo profilo è dunque sufficiente che la domanda si presenti come plausibile, anche tenuto conto degli elementi di prova degli illeciti denunciati.

La contraffazione di modelli di design postula la riproduzione da parte di un terzo delle linee o caratteristiche più significative del modello registrato, tale da non suscitare nell’”utilizzatore informato” un’impressione generale diversa. Il modello deve presentare i requisiti della novità e dell’individualità rispetto ai modelli divulgati anteriormente alla domanda di registrazione. Tenuto conto del settore molto affollato e considerato che la valutazione di contraffazione va fatta alla stregua dell’utilizzatore informato, con un elevato grado di conoscenze del settore di riferimento, va escluso il fumus boni iuris della contraffazione in presenza di rilevanti elementi di differenziazione, tali da generare “nell’utilizzatore informato” una impressione generale diversa rispetto a quella prodotta dal modello registrato. Il riferimento all’utilizzatore informato comporta, invero, che differenziazioni non percepibili con immediatezza da un consumatore occasionale siano ritenute sufficienti per escludere la contraffazione, rendendo rilevanti variazioni significative, soprattutto quando i beni appartengano a settori affollati.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2pWVuVy
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code

Scopri
CHI SIAMO

Tutte le informazioni su giurisprudenzadelleimprese.it: il curatore, lo staff e il network di competenze che rendono possibile l'esistenza di questo portale.

Grazie al
PATROCINIO di:

Associazione
Disiano Preite

per lo Studio
del Diritto
delle Imprese

Seguici!

Iscriviti alla newsletter:

(trattamento dati)

oppure su:

Sostienici

Si ringrazia:

logo Marchi & Brevetti Web

Se ritieni utile il servizio

link sostienici