CERCA UNA SENTENZA

Trova le sentenze con una ricerca libera o per argomento suggerito:

ricerca
avanzata

(altri criteri di ricerca)

Articolo:

trova le sentenze che si riferiscono ad un particolare articolo del codice:

Data:

trova le sentenze pubblicate ufficialmente in una data specifica o in un periodo:

da a

Ente giudicante e luogo:
Registro e codice:

n° progressivo

anno

16 ottobre 2014

Requisito oggettivo della concorrenza sleale

La differente grandezza di due realtà imprenditoriali è irrilevante al fine di stabilire la presenza del requisito oggettivo della concorrenza sleale poiché esso sussiste quando entrambe le imprese incidano sulla medesima categoria di consumatori, a prescindere dalla loro dimensione o dagli eventuali diversi livelli economici in cui operino.
Il requisito della concorrenza e quello del periculum in mora sussistono quando i soggetti dell’illecito concorrenziale offrono prodotti su uno stesso mercato, per soddisfare cioè identici bisogni della medesima clientela, con conseguente potenzialità dannosa.
Una volta documentato ed accertato che entrambe le attività si rivolgono al medesimo mercato territoriale, nel medesimo momento storico e alla medesima fascia medio-alta di clientela, tanto basta per affermare la sussistenza del rapporto concorrenziale senza che vi sia necessità della prova della effettività del pregiudizio subito, giusta la sufficienza della sola potenzialità dannosa.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/1SQcQ0k
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code

Scopri
CHI SIAMO

Tutte le informazioni su giurisprudenzadelleimprese.it: il curatore, lo staff e il network di competenze che rendono possibile l'esistenza di questo portale.

Grazie al
PATROCINIO di:

Associazione
Disiano Preite

per lo Studio
del Diritto
delle Imprese

Seguici!

Iscriviti alla newsletter:

(trattamento dati)

oppure su:

Sostienici

Si ringrazia:

logo Marchi & Brevetti Web

Se ritieni utile il servizio

link sostienici