CERCA UNA SENTENZA

Trova le sentenze con una ricerca libera o per argomento suggerito:

ricerca
avanzata

(altri criteri di ricerca)

Articolo:

trova le sentenze che si riferiscono ad un particolare articolo del codice:

Data:

trova le sentenze pubblicate ufficialmente in una data specifica o in un periodo:

da a

Ente giudicante e luogo:
Registro e codice:

n° progressivo

anno

6 agosto 2015

Sui presupposti della responsabilità dei consorziati per le obbligazioni contratte dal consorzio

L’art. 2615, comma 2, c.c. stabilisce che i presupposti della responsabilità dei consorziati per le obbligazioni assunte dal consorzio sono due: a) che esse siano state assunte nell’interesse dei consorziati; b) che i consorziati nell’intesse dei quali le obbligazioni sono assunte siano individuati (“per conto dei singoli consorziati”). L’interesse  dei consorziati non si misura soggettivamente, ma secondo l’inerenza o meno degli atti compiuti dagli organi del consorzio all’oggetto del relativo contratto, sicché tutti i consorziati possono dirsi senz’altro privi di interesse rispetto agli atti che gli organi sociali abbiano posto in essere ma che siano estranei rispetto all’oggetto del consorzio. Anche nel caso in cui le obbligazioni siano state assunte dal consorzio in coerenza con il proprio oggetto, perché possa affermarsi la responsabilità del singolo consorziato occorre accertare che lo stesso abbia un vantaggio personale dall’atto gestorio posto in essere dal consorzio, non potendosi equiparare il consorzio ad un mandatario con rappresentanza dei consorziati o quest’ultimi a soci di società di persone.

L’art. 36 D.lgs. n. 163 del 2006 (Codice degli appalti), applicabile ai soli consorzi stabili in caso di appalti pubblici, stabilisce una responsabilità solidale dei consorziati verso il soggetto appaltante: ciò, tuttavia,  con riferimento ai soli consorziati indicati in sede di offerta e che, in caso di aggiudicazione, saranno vincolati dal contratto di appalto e chiamati ad adempierlo, con esclusione degli altri non indicati e non attinti dal vincolo contrattuale. (nel caso di specie il Tribunale, esclusa la qualifica di appaltante in capo al creditore, ha ritenuto insussistente  la responsabilità dei consorziati per le obbligazioni contratte dagli organi consortili  in forza di atti considerati estranei all’oggetto del consorzio).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/1lbJFHl
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code

Scopri
CHI SIAMO

Tutte le informazioni su giurisprudenzadelleimprese.it: il curatore, lo staff e il network di competenze che rendono possibile l'esistenza di questo portale.

Grazie al
PATROCINIO di:

Associazione
Disiano Preite

per lo Studio
del Diritto
delle Imprese

Seguici!

Iscriviti alla newsletter:

(trattamento dati)

oppure su:

Sostienici

Si ringrazia:

logo Marchi & Brevetti Web

Se ritieni utile il servizio

link sostienici