CERCA UNA SENTENZA

Trova le sentenze con una ricerca libera o per argomento suggerito:

ricerca
avanzata

(altri criteri di ricerca)

Articolo:

trova le sentenze che si riferiscono ad un particolare articolo del codice:

Data:

trova le sentenze pubblicate ufficialmente in una data specifica o in un periodo:

da a

Ente giudicante e luogo:
Registro e codice:

n° progressivo

anno

27 ottobre 2014

Voto del custode giudiziario e diritto d’impugnazione del titolare della quota

In presenza di voto assembleare favorevole del custode giudiziario, deve escludersi la legittimazione attiva all’impugnazione della delibera assembleare in capo al titolare della quota, salvo il caso in cui egli intenda contestare la sussistenza di vizi soggetti alla disciplina della nullità ex art. 2479-ter, comma 3,c.c.

In presenza di un custode giudiziario, deve escludersi la sussistenza del diritto a ricevere la convocazione assembleare in capo al titolare della quota, essendo il custode l’ unico legittimato all’intervento in assemblea.

L’amministratore  revocato può certamente lamentare la mancanza di giusta causa della revoca allo scopo di tutelare eventuali spettanze economiche collegate alla carica, non invece per richiedere la caducazione della delibera assembleare di revoca.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/1Eb9vOb
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code

Scopri
CHI SIAMO

Tutte le informazioni su giurisprudenzadelleimprese.it: il curatore, lo staff e il network di competenze che rendono possibile l'esistenza di questo portale.

Grazie al
PATROCINIO di:

Associazione
Disiano Preite

per lo Studio
del Diritto
delle Imprese

Seguici!

Iscriviti alla newsletter:

(trattamento dati)

oppure su:

Sostienici

Si ringrazia:

logo Marchi & Brevetti Web

Se ritieni utile il servizio

link sostienici