16 luglio 2013

Accertamento preventivo e legittimazione ad agire

Deve ritenersi che né l’ex amministratore, né – visto il disposto degli artt. 2471-bis e 2352 – il socio la cui quota è sottoposta a sequestro siano legittimati a chiedere un accertamento in via cautelare sulla situazione della società, essendo privi di legittimazione rispetto alle azioni ipotizzabili in relazione alla società (nella specie i ricorrenti omettono di specificare l’azione che intendono intraprendere e in relazione alla quale sarebbe finalizzato l’accertamento richiesto).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kuHdgg
Paolo F. Mondini

Paolo F. Mondini

Fondatore e Responsabile scientifico

Fondatore e responsabile scientifico del progetto di Giurisprudenza delle Imprese, il prof. Paolo Flavio Mondini è Associato di Diritto commerciale e bancario presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza....(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code