hai cercato articoli in
Art. 3 legge 129/2004
2 risultati
28 gennaio 2014

Clausole contrattuali nel franchising e violazione dell’obbligo di buona fede da parte dell’affiliante

L’obbligo di buona fede oggettiva o correttezza costituisce un autonomo dovere giuridico, espressione di un generale principio di solidarietà sociale che, nell’ambito contrattuale, implica un obbligo di reciproca lealtà di condotta a presidio [ LEGGI TUTTO ]

28 gennaio 2014

Contratto di franchising, buona fede e concorrenza sleale

In tema di contratto di franchising, costituisce atto di concorrenza sleale la condotta tenuta dall’affiliante che commercializzi i beni in canali dove vengano venduti a prezzi notevolmente inferiori a quelli imposti all’affiliato, togliendo ogni competitività e distruggendo l’immagine di esclusività che avrebbe dovuto essere assicurata per la salvaguardia, non solo dell’interesse della controparte, ma dell’immagine stessa del prodotto, di per sé idonea a far venire meno la collaborazione nell’interesse reciproco dei contraenti, che costituisce caratteristica essenziale del contratto. [ LEGGI TUTTO ]