9 Aprile 2013

Cessione di quota di ditta individuale poi cancellata dal registro delle imprese

La sopravvenuta cancellazione volontaria dal registro delle imprese della ditta individuale di cui una quota sia oggetto di un contratto di cessione non ancora perfezionato determina l’inadempimento del cedente nei confronti del cessionario il quale, pertanto, può chiedere la risoluzione del contratto e la restituzione delle somme già pagate come corrispettivo della cessione.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kAhaUP
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code