19 febbraio 2015

Clausola di riparazione nel prodotto complesso

La c.d. clausola di riparazione, prevista dall’art. 241 cpi, è una norma speciale che introduce un’eccezione alla regola generale di proteggibilità dei modelli registrati ed è quindi norma di stretta interpretazione, riferibile solo e soltanto ai pezzi necessari a ripristinare l’aspetto originario del prodotto complesso ex art. 31 c.p.c.. La disposizione in esame non può invece applicarsi a quei componenti idonei a modificare l’aspetto originario del prodotto con un autonomo apporto estetico, trattandosi di pezzi a forma sostanzialmente libera che si inseriscono nell’estetica complessiva dell’automobile senza però dipenderne e che possono essere sostituiti con componenti a forma diversa senza intaccarne l’unitarietà.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kMfCcr

Maria Luigia Franceschelli

Associate

Dottorato di Ricerca in Proprietà Industriale, Università degli Studi di Milano Avvocato presso Hogan Lovells Studio Legale, IP team(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code