11 Luglio 2012

Concerto tra soci di una società quotata e onere della prova

Ai fini del raggiungimento della prova del concerto rilevante ai sensi dell’art. 101-bis t.u.f. non è sufficiente la constatazione di una mera condotta convergente dei pretesi soci concertanti, ma la piena prova di un accordo, condivisibilmente da intendersi come contratto ai sensi dell’art. 1325 c.c. (nella specie venivano dedotti reciproci rapporti partecipativi, lo stabile finanziamento da parte di un socio a favore di un altro socio, la prestazione di consulenze).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kFRNDe
Paolo F. Mondini

Paolo F. Mondini

Fondatore e Responsabile scientifico

Fondatore e responsabile scientifico del progetto di Giurisprudenza delle Imprese, il prof. Paolo Flavio Mondini è Associato di Diritto commerciale e bancario presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza....(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code