12 maggio 2014

Concorrenza sleale per imitazione servile e caratteristiche individualizzanti del prodotto

Perché si possa configurare una fattispecie di concorrenza sleale per imitazione servile ai sensi dell’articolo 2598, comma 1, n. 1, del codice civile è necessario accertare una riproduzione delle caratteristiche esteriori del prodotto altrui che abbiano efficacia individualizzante, e che

pertanto siano idonee, in virtù della propria capacità distintiva, a ricollegare un prodotto ad una determinata impresa. La ripetizione, tuttavia, delle caratteristiche di forma rese necessarie dalle caratteristiche funzionali del prodotto non integra, di per sé, una fattispecie di imitazione servile.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kB37ys
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code