30 maggio 2017

Condizioni economiche del debitore e periculum in mora

Le cattive condizioni economiche del debitore di per sé non costituiscono un indice sufficiente per supportare il timore del creditore di perdere le garanzie del proprio credito, e ciò tanto più nel caso in cui non vi è stata alcuna variazione delle condizioni patrimoniali del debitore (stando a quanto prospettato) rispetto al momento in cui l’obbligazione è sorta.

Non può invocare la tutela cautelare conservativa il creditore consapevole delle effettive garanzie patrimoniali offerte dalla controparte, ovvero che abbia colpevolmente ignorato le condizioni patrimoniali del debitore, dal momento che costituisce regola di comune prudenza accertarsi di tali condizioni al momento del perfezionamento degli accordi fonte dell’obbligazione.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2tAMo6b
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code