5 Giugno 2018

Criterio della “differenza dei netti patrimoniali” e continuazione dell’attività con capitale eroso

Il danno arrecato al patrimonio sociale dall’illecita continuazione dell’attività in modo eccedente la conservazione dell’integrità e del valore del patrimonio ex articolo 2486 del codice civile in presenza del capitale sociale interamente eroso può equitativamente essere determinato con il criterio della « differenza dei netti patrimoniali » in caso di impossibilità di una ricostruzione analitica delle dinamiche contabili ovvero di notevole anteriorità dell’erosione del capitale sociale rispetto alla dichiarazione di fallimento, purché l’attore abbia allegato i fatti (i.e. gli atti di mala gestio) almeno astrattamente idonei ad essere cause del danno di cui ci si duole.

Avatar

Giovanni Maria Fumarola

Dottore magistrale in giurisprudenza cum laude all'Università commerciale Luigi Bocconi – Cultore in diritto commerciale all'Università degli Studi di Brescia – Scuola di perfezionamento in diritto societario...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code