11 giugno 2015

Descrizione inaudita altera parte ante causam in caso di violazione delle condizioni contrattuali di licenza

In materia di tutela ante causam, può concedersi la misura inaudita altera parte volta ad ottenere la descrizione dei prodotti recanti i marchi di titolarità della parte ricorrente (descrizione prodotti, documenti importazione ed esportazione degli stessi contrassegnati dal marchio contrattualizzato con licenza scaduta, documentazione utile ai fini di individuare canali di fornitura dei prodotti, commercializzazione o esportazione dei medesimi), nell’ipotesi di violazione dell’art. 23 CPI, secondo il quale alcuni inadempimenti dei criteri dettati nel contratto di licenza possono costituire violazione del diritto assoluto ex art. 20 CPI.

L’attività cautelare ricognitiva richiesta può essere affidata all’Ufficiale Giudiziario, senza, quindi, ricorrere alla nomina di CTU, con potere di avvalersi di tutti i mezzi tecnici necessari all’espletamento del compito e con obbligo di adottare tutte le misure idopnee a garantire la tutela di informazioni riservate.

Parte ricorrente, può essere autorizzata, per il tramite di legale di fiducia, a presenziare alle operazioni condotte dall’Ufficiale Giudiziario, con vincolo del segreto professionale.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2ktGThy
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code