12 Marzo 2018

Determinazione del valore della quota: l’esibizione degli estratti conto per quantificare la situazione patrimoniale

L’esibizione in giudizio degli estratti conto bancari di una s.n.c. è disposta dal giudice nel caso in cui intenda procedere alla CTU contabile per la determinazione del valore della quota del socio receduto, essendovi contrasto circa la sua valorizzazione. Infatti il valore della quota deve essere quantificato sulla base della situazione patrimoniale della società, come disposto dall’art. 2289 c.c., da interpretarsi alla luce dell’orientamento della giurisprudenza di legittimità, secondo la quale non sarebbe corretto fare esclusivo riferimento all’ultimo bilancio di esercizio, o comunque ai soli criteri contabili per la redazione dello stesso. È, invece, necessario tenere in considerazione l’effettiva consistenza del patrimonio al momento dell’uscita del socio, e in particolare la determinazione del valore dell’avviamento deve ricomprendere, assieme ai risultati economici della gestione passata, anche le prudenti previsioni circa la futura redditività dell’azienda.

Per visualizzare la sentenza devi effetuare la login

Pier Paolo Picarelli

Avvocato | Dottorando

Avvocato | Dottorando in Innovazione e Gestione delle Risorse Pubbliche presso l'Università degli Studi del Molise(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code