31 Gennaio 2020

Difetto dell’interesse ad agire nella richiesta di accertamento di un mero fatto non oggetto di controversia

La domanda giudiziale con cui l’organo amministrativo di una cooperativa chiede di accertare e dichiarare la validità della propria delibera che ha escluso il socio moroso non è meritevole di accoglimento per difetto della condizione dell’interesse ad agire, in quanto non è stato dedotto alcun elemento di incertezza oggettiva di tale fatto.

In altri termini, l’accertamento dell’esistenza della delibera è una questione di mero fatto che opera come passaggio logico necessario al fine dell’eventuale pronuncia di condanna nei confronti del socio moroso, ma non si rinviene alcun interesse della cooperativa all’utilità di una pronuncia dichiarativa che, pertanto, non può essere accolta.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
https://bit.ly/30P9jcl
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code