21 Gennaio 2015

Effetti sui rapporti pregressi in caso di fusione

La fusione – nel vigore del novellato diritto societario – non determina l’estinzione della società incorporata, né crea un nuovo soggetto di diritto nell’ipotesi di fusione paritaria,  ma si risolve in una vicenda meramente evolutivo-modificativa dello stesso soggetto giuridico, che conserva la propria identità, pur in nuovo assetto organizzativo (conf. Cass., sez. un., n. 2637/2006; e 10653/2010)

La fusione si configura non come una vicenda successoria, bensì come un evento modificativo incidente sull’organizzazione della compagine societaria, ma non sulla sua esistenza. La reale portata della fusione o incorporazione è quella di una modifica dell’atto costitutivo delle società partecipanti all’operazione, al fine di consentire la prosecuzione dei rapporti sociali nel nuovo assetto organizzativo deliberato dai soci.

 

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kvN3xM
Avatar

Chiara Presciani

Laurea in giurisprudenza con 110 e lode presso l'Università degli studi di Bergamo Dottorato di ricerca in Diritto Commerciale (XXIX ciclo) presso l'Università degli studi di Brescia. Avvocato iscritto all'Ordine di...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code