2 ottobre 2015

Esclusione di socio di s.r.l., traslatio iudicii e arbitrato irrituale.

A seguito della pronuncia di incostituzionalità del secondo comma dell’art. 819 ter c.p.c. (Corte costituzionale, 19 luglio 2013 n. 223), il principio della traslatio iudicii di cui all’art. 50 c.p.c. deve trovare applicazione anche nei rapporti tra processo e arbitrato irrituale, attesa l’idoneità anche di quest’ultimo a definire la controversia insorta tra le parti (nella specie il Tribunale considera tempestiva la impugnazione della delibera di esclusione del socio proposta avanti all’a.g.o. e solo successivamente in sede arbitrale).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kvG487

Enrico Rino Restelli

Avvocato e dottorando di ricerca in diritto societario e diritto dei mercati finanziari(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code