12 Ottobre 2017

Garanzia sulla consistenza patrimoniale nel contratto di cessione di partecipazione sociale

La parte cessionaria di un contratto di cessione di partecipazione sociale non può dolersi del minor valore dei beni facenti parte del patrimonio della società la cui partecipazione è oggetto di cessione – a meno che la parte cedente abbia assunto specifica garanzia al riguardo ovvero qualora il consenso del cessionario sia stato carpito con l’inganno, consistente in malizie ed astuzie volte a celare la reale consistenza patrimoniale – perché oggetto diretto di cessione è la partecipazione sociale e solo indirettamente lo sono i beni facenti parte del patrimonio.

 

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2Ml5d1v
Avatar

Giovanni Maria Fumarola

Dottore magistrale in giurisprudenza cum laude all'Università commerciale Luigi Bocconi. Cultore in diritto commerciale all'Università degli Studi di Brescia.(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code