5 novembre 2014

Giudizio di contraffazione di marchi simili registrati per classi merceologiche differenti

Nell’ambito di un giudizio di contraffazione , l’intervenuta rinuncia al marchio registrato da parte del preteso contraffattore fa cessare la materia contendere sulla domanda di nullità del marchio rinunciato, ma non fa venire meno l’interesse ad una sua valutazione di merito, ai fini della domanda contraffazione.

In tema di marchi simili registrati per classi merceologiche diverse, la corrispondenza nel contenuto sostanziale tra le regole in materia di efficacia invalidante dei marchi anteriori, ai fini del giudizio di novità, e quelle in materia di ambito di protezione degli stessi ai fini del giudizio di contraffazione impone di considerare anche la naturale espansività dell’impresa titolare del segno precedentemente registrato il cui apprezzamento non può aver luogo con giudizio ex post, dovendo verificarsi se la potenzialità normale di espansione del primo titolare possa risultare pregiudicata dal segno successivo, per la potenziale confusione indotta sul mercato in ordine all’ origine dei servizi contrassegnati.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kLOYAq
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code