15 febbraio 2017

Infondatezza del ricorso per la revoca in via cautelare di amministratore di s.r.l. in presenza di un conflitto endosocietario

Non può essere accolto il ricorso volto ad ottenere la revoca in via cautelare di amministratori di s.r.l. ai sensi dell’art. 2476, co. 3, c.c. quando non siano ravvisabili, in via di cognizione sommaria, condotte di mala gestio imputabili ai resistenti, derivando piuttosto l’inoperatività della società dall’insorgere di un acceso conflitto endosocietario, avente il suo fulcro nella diversificazione degli interessi dei vari gruppi di soci e nella conseguente rottura del rapporto fiduciario e di collaborazione in precedenza sussistente tra gli stessi.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2p5GHum

gabriele.scaglia

Notaio con sede in Triuggio (MB) e operante in tutta la Lombardia. Dottore di ricerca presso la Scuola di Dottorato "Impresa, lavoro e Istituzioni" dell'Università Cattolica di Milano (curriculum diritto...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code