6 Febbraio 2019

La cautela nella fase pre-assembleare

Anche la semplice convocazione dell’assemblea per deliberare l’esclusione di un socio legittima la richiesta di un provvedimento cautelare pre-assembleare qualora sia già palese la volontà dei soci in merito alla decisione da assumere (nel caso di specie, parte ricorrente lamentava la nullità della clausola statutaria ex art. 2437-bis c.c. in ragione della sua «genericità»).

Ai fini della condanna alle spese, in caso di dichiarazione di non luogo a procedere, si deve fare riferimento alla c.d. soccombenza virtuale.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/361pcxv
Avatar

Enrico Rino Restelli

Avvocato e dottore di ricerca in diritto societario e diritto dei mercati finanziari(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code