11 Maggio 2018

L’attore che reclami la corresponsione del prezzo per la cessione di un pacchetto azionario deve produrre il titolo contrattuale sottostante, al fine di dimostrare l’onerosità del trasferimento

Non può essere accolta la domanda di pagamento del prezzo di un pacchetto azionario, laddove non sia prodotto il titolo contrattuale sottostante, giacché la mancata produzione di tale titolo impedisce di ritenere provata una cessione onerosa delle azioni.

L’onerosità di una compravendita azionaria non può essere dimostrata sulla base di ulteriori cessioni di azioni, avvenute tra le parti, qualora non sia provata l’onerosità di tali trasferimenti.

La registrazione di un’alienazione di titoli azionari sul libro soci è insufficiente a provare l’onerosità del trasferimento

Il convenuto opposto, in una causa d’opposizione a decreto ingiuntivo, che, in sede di memoria ex art. 183, comma sesto, n. 2 c.p.c., formuli una domanda nuova e tardiva, fondando il proprio credito su un titolo diverso da, ed incompatibile con, quello monitoriamente azionato e ribadito in causa, fornisce una confessione giudiziale dell’inveridicità della prospettazione fornita in sede monitoria.

Avatar

Giuseppe Colombo

Avvocato

Giuseppe Colombo, nato il 25 luglio 1990 a Como, svolge la professione di avvocato presso lo Studio Legale Grimaldi, nel dipartimento di contenzioso. In passato, Colombo ha prestato la propria attività presso lo...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code