12 Novembre 2018

L’azione di ripetizione dell’indebito per somme versate a titolo di acconto nella fase di negoziazione in assenza di un accordo finale

Per l’azione di ripetizione di indebito è passivamente legittimato solo il soggetto che ha ricevuto la somma che si assume non dovuta.

L’attore che propone la domanda di ripetizione dell’indebito ha l’onere di provare sia l’effettuazione del pagamento sia l’inesistenza di una giusta causa delle attribuzioni patrimoniali compiute in favore della parte convenuta, con riferimento agli specifici rapporti intercorsi tra le parti e dedotti in giudizio.

Il mancato raggiungimento di un accordo finale segna in via definitiva il carattere indebito dei pagamenti effettuati in ragione della realizzazione di un’operazione non giunta al perfezionamento.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/36LDimV
Avatar

Alice Garlisi

Laureata presso l'Università degli Studi di Milano nel 2016, con una tesi in diritto della proprietà intellettuale. Abilitata all'esercizio della professione forense presso il foro di Milano. Si occupa di proprietà...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code