3 novembre 2017

Legittimazione processuale del commissario giudiziale

Il Commissario giudiziale non è soggetto dotato di rappresentanza dell’ente in concordato preventivo né del potere di  amministrazione o gestione e di rappresentanza del debitore o del ceto creditorio, ma è titolare solo di funzioni di vigilanza, di informazione, consulenza ed impulso, miranti al controllo della regolarità del comportamento del debitore e alla tutela dell’effettiva informazione dei creditori; quindi, la legittimazione attribuita al Commissario giudiziale per la costituzione di parte civile in sede penale dall’art. 240 l.f. va qualificata come straordinaria e in quanto tale non applicabile estensivamente (nel caso di specie, il Tribunale ha negato la legittimazione attiva del Commissario giudiziale ad esercitare azione di responsabilità avverso il cessato amministratore).

 

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2BogaM5

Nunzia Gaetani

Avvocato

Laurea in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Master in Diritto Societario; Diploma presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali. Iscritta all'Ordine degli...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code