30 Gennaio 2015

Mancato esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione in tema di franchising

Deve dichiararsi improcedibile la domanda relativa all’esistenza di un credito per indebito uso di un marchio a seguito della cessazione di un rapporto di franchising

in ragione del mancato esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione previsto contrattualmente dalle parti. Il disposto dell’art. 5 comma 5 del D. Lgs. 28/2010, che prevede l’assegnazione, in prima udienza, di un termine per esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione non può essere invocato laddove la parte interessata non lo abbia richiesto ma, opponendosi all’avversa eccezione, abbia provocato la diretta decisione del giudice.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kzGDOa
Avatar

Maria Luigia Franceschelli

Associate

Dottorato di Ricerca in Proprietà Industriale, Università degli Studi di Milano Avvocato presso Hogan Lovells Studio Legale, IP team(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code