4 aprile 2017

Nella scissione societaria le sopravvenienze seguono il bene cui sono connesse

In caso di scissione societaria parziale ex 2506 c.c. i diritti risarcitori sorti prima della scissione e connessi a un bene poi trasferito alla beneficiaria spettano a quest’ultima, tanto più qualora nell’atto di scissione sia previsto, tra gli effetti patrimoniali, che le sopravvenienze attive sui beni trasferiti siano da imputarsi a favore dell’azienda trasferita e quindi della società beneficiaria. In tale contesto trova applicazione, per quanto compatibile, la disciplina in tema di cessione di azienda ex 2558 e ss c.c.
A nulla rileva che, successivamente alla scissione, la società scissa abbia agito in giudizio in nome proprio per la liquidazione del danno nei confronti del terzo obbligato (e.g. la compagnia assicuratrice), poiché l’unica legittimata ad ottenere il risarcimento è la società beneficiaria, la quale ben potrebbe aver conferito mandato per l’azione giudiziale.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2qvl3vW

Pier Paolo Picarelli

Praticante avvocato presso lo studio legale del Prof. Avv. Federico Pernazza.

Segretario della XL Conferenza dei Giovani Avvocati dell'Ordine di Roma.(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code