4 ottobre 2017

Novità ed altezza inventiva in una controversia in materia di brevetti alimentari

In tema di novità di un’invenzione, quando viene rivendicato un intervallo di valori più o meno ampio, e un documento anteriore prevede un valore specifico compreso in esso, ciò priva di novità l’intero intervallo.

Nella valutazione dell’altezza inventiva, sia il problema tecnico che si suppone l’esperto del ramo riesca ad inviduare, sia la soluzione proposta nell’invenzione brevettata, devono essere comprensibili in base alla descrizione del brevetto (anche in base alle linee guida EPO).

Omar Cesana

Associate

Avvocato iscritto al foro di Milano. Attualmente lavora presso lo Studio Legale Mondini Rusconi, dove si occupa di proprietà intellettuale e food law.(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code