26 Gennaio 2018

Nullità dell’avviso di convocazione dell’assemblea dei soci per decorso dei termini di legge

Ai fini della valida convocazione dell’assemblea dei soci, non è di per sé idoneo l’avviso che – tramite raccomandata o altro mezzo ad essa equipollente – pervenga al socio ove sia decorso il termine di cui all’articolo 2479-bis, secondo comma del codice civile. La norma, in proposito dispone che, in mancanza di diversa previsione dell’atto costitutivo, la convocazione dell’assemblea debba essere effettuata mediante lettera raccomandata spedita ai soci almeno otto giorni prima dell’adunanza nel domicilio risultante dal registro delle imprese. Salvo che sia diversamente stabilito, il computo del termine soggiace alla disciplina ordinaria delineata dagli articoli 1187 e 2963 del codice civile, pertanto il dies a quo non rileva ai fini del calcolo del termine di legge.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2VYPqum
Avatar

Eugenio Sabino

Praticante avvocato presso Hogan Lovells Studio Legale - Laurea in Giurisprudenza cum laude, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code