1 Dicembre 2015

Nullità sopravvenuta della clausola compromissoria non conforme all’art. 34, co. 2, d.lgs. 5/2003

La clausola compromissoria contenuta nello statuto di una società a responsabilità limitata, che preveda la nomina degli arbitri ad opera dei soci, è affetta, sin dalla data di entrata in vigore del d.lgs. 17 gennaio 2003, da nullità sopravvenuta rilevabile d’ufficio, con la conseguenza che la clausola non produce effetti e la controversia può essere introdotta solo davanti al giudice ordinario.

 

L’eccezione di arbitrato è una eccezione in senso stretto che deve essere sollevata tempestivamente dal convenuto.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2ksN8SJ
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code