22 settembre 2015

Obbligo di interpretazione estensiva dell’ambito di applicazione delle clausole compromissorie statutarie

In conformità al principio sancito all’art. 808-quater c.p.c., una clausola compromissoria contenuta in statuto deve essere interpretata, in caso di dubbio in merito al perimetro applicativo, nel senso per cui la competenza arbitrale si estende a tutte le controversie che derivano dal rapporto sociale. (Nella specie, si è ritenuto che la clausola compromissoria contenuta nello statuto di una società cooperativa, nell’attribuire al socio escluso la “possibilità” di “proporre opposizione al collegio arbitrale previo ricorso all’organismo di conciliazione”, imponesse la devoluzione al giudice arbitrale di tutte le controversie derivanti dalla impugnazione della delibera di esclusione).

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code