6 Febbraio 2020

Vendita anticipata ex art. 2795 c.c. su quota di s.r.l. costituita in pegno

Non è accoglibile una domanda di “vendita anticipata” ex art. 2795 c.c. formulata in via cautelare nel corso del procedimento di opposizione alla “vendita privata” ex art. 2796 c.c., in quanto il provvedimento richiesto viene a coincidere con la pronuncia di merito relativa al rigetto dell’opposizione ovvero all’assegnazione della cosa, senza che la disciplina normativa consenta tale anticipazione. Viene in particolare in rilievo l’espressa previsione ex art. 2797 c.c. in ordine alla sospensione della procedura di vendita privata fino al rigetto della opposizione, previsione da interpretarsi, secondo un condivisibile orientamento pressoché unanime, nel senso della necessità, per procedere alla vendita privata nel caso sia stata interposta opposizione, del passaggio in giudicato della sentenza di rigetto della opposizione.

La “vendita anticipata” ex art. 2795 c.c. riguarda non già lo strumento satisfattivo del creditore pignoratizio rappresentato dalla vendita della cosa ex art. 2796 c.c. con incameramento del prezzo, ma lo strumento conservativo della autorizzazione alla vendita della cosa in caso di suo deterioramento pregiudizievole delle ragioni del creditore, con deposito del prezzo a garanzia del credito, come testualmente previsto dalla norma (cfr. per tale differenza tra i due istituti da ultimo Cass. n. 12863/2019).

E’ accoglibile una richiesta di autorizzazione alla vendita delle quote su cui grava il pegno con deposito del prezzo – e quindi in via conservativa e non satisfattiva – formulata in via cautelare nel corso del procedimento di opposizione alla “vendita privata” ex art. 2796 c.c., in quanto la tutela anticipatoria conservativa prevista in generale ex art. 2795, comma 1, c.c. deve essere riconosciuta anche nella specifica ipotesi di creditore pignoratizio che abbia svolto intimazione alla vendita privata cui sia seguita la sospensione di tale procedura a seguito di opposizione degli intimati.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
https://bit.ly/34dTyxL
Avatar

Stefano Castoldi

Avvocato | Corporate Litigation | LL.M. Candidate at Columbia Law School

Avvocato in Milano, attualmente frequentante l'LL.M. presso la Columbia University (New York). Laureato con lode presso l'Università degli Studi di Milano. Si occupa di contenziosi commerciali e societari.(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code