13 Novembre 2013

Responsabilità del socio accomandatario per cattiva gestione degli affari sociali e mancato rispetto delle obbligazioni tributarie. Liquidazione della quota.

Il mancato rispetto dei compiti minimi che discendono dalla qualità di socio accomandatario/amministratore, quali la non osservanza delle obbligazioni di natura tributaria,  legittima il socio accomandante ad avvalersi dell’azione di responsabilità e ad esercitare il diritto di recesso per giusta causa. Quando il legittimo esperimento del diritto di recesso porta la società ad entrare nella fase di liquidazione  il socio recedente ha diritto a vedersi liquidata la propria quota il cui valore va calcolato in relazione alla situazione patrimaniale della società nel giorno in cui si verifica lo scioglimento.

Per visualizzare la sentenza devi effetuare la login

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code