27 Marzo 2018

Responsabilità per prosecuzione dell’attività in presenza di capitale sociale interamente eroso

Non è addebitabile agli amministratori la responsabilità per aver illecitamente proseguito l’attività in modo eccedente la conservazione dell’integrità e del valore del patrimonio ex articolo 2485 del codice civile in presenza di capitale sociale interamente eroso – e quindi per non aver accertato senza indugio una causa di scioglimento ex articolo 2485 del codice civile – se l’erosione sarebbe dovuta risultare dalla virtuale valutazione delle poste contabili secondo la prospettiva liquidatoria, dismettendo quella della continuità aziendale, per il solo fatto che – ex post e quindi in modo logicamente fallace – si sarebbe dovuto considerare azzardata la scelta di proseguire l’attività; scelta che, invece, seppur rischiosa ma assunta in modo informato, è da considerarsi insindacabile nel merito.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2CnSVnT
Avatar

Giovanni Maria Fumarola

Dottore magistrale in giurisprudenza(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code