24 febbraio 2015

Restituzione di complesso aziendale e tutela cautelare

Qualora, nell’ambito di una controversia avente ad oggetto la restituzione di un complesso aziendale, il ricorrente proprietario manifesti l’esigenza di provvedere in tempi rapidi al rilancio dell’attività, in mancanza della quale si perderà definitivamente non solo l’investimento iniziale precedente alla cessione, ma anche quello effettuato sul destino del locale quando esso è stato ceduto, il giudice può disporre l’immediata restituzione dell’azienda ex art. 700 c.p.c., senza dover ricorrere allo strumento del sequestro giudiziario.

L’esigenza sottesa alla tutela ex art. 700 c.p.c. dunque non è solo quella della custodia del bene conteso, bensì da un lato anche quella di evitare un danno irreparabile all’avviamento dell’azienda e dall’altro quella di consentirne la ripresa ad una piena funzionalità ed operatività, laddove il diritto alla restituzione dell’azienda non sia controverso e sia previsto contrattualmente.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kH6nKF

Giovanni Battista Barillà

Professore Associato di Diritto commerciale presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università degli Studi di Bologna, Avvocato in Bologna, è autore di articoli e monografie in materia di diritto commerciale...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code