4 maggio 2016

Revoca cautelare dell’amministratore di s.r.l.

L’art. 2476 c.c. richiede la commissione di irregolarità di gestione dotate del carattere di gravità, oltre all’attualità e permanenza delle condotte idonee a procurare il rischio di un pregiudizio imminente ed irreparabile per l’interesse sociale. Integra il menzionato requisito la condotta dell’amministratore che emette fatture per operazioni inesistenti che consentono alla controparte di maturare un fittizio credito Iva, nonché il mancato adempimento di obblighi tributari, che abbiano condotto all’irrogazione di sanzioni significative rispetto al patrimonio sociale e di cui si non dia compiutamente conto nel bilancio di esercizio.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kurIoA

Chiara Presciani

Laurea in giurisprudenza con 110 e lode presso l'Università degli studi di Bergamo Dottorato di ricerca in Diritto Commerciale (XXIX ciclo) presso l'Università degli studi di Brescia. Avvocato iscritto all'Ordine di...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code