27 gennaio 2016

Revoca cautelare di liquidatore per omessa redazione dei bilanci d’esercizio

L’omessa redazione dei bilanci d’esercizio costituisce giusta causa di revoca del liquidatore ex art. 2487 co. 4 c.c. a prescindere dalla regolare tenuta delle scritture contabili, attesa la rilevanza meramente endosocietaria di tale condotta a fronte della lesione del diritto dei soci e dei terzi di conoscere, attraverso i bilanci, la situazione economica e patrimoniale della società e l’andamento della liquidazione.

Ove i bilanci d’esercizio non siano stati redatti e depositati per tre esercizi consecutivi, ricorrono altresì i presupposti per la revoca cautelare del liquidatore,  atteso il pericolo grave e irreparabile che la società sia cancellata d’ufficio dal registro delle imprese ai sensi dell’art. 2490 ult. co. c.c..

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kGzz4w
Giorgio Grossi

Giorgio Grossi

Amministratore (giorgio.grossi00@gmail.com)

Avvocato, già tirocinante ex art. 73 d.l. n. 69/2013 presso la Sezione Specializzata in materia d'Impresa del Tribunale di Milano. Cultore della materia presso la cattedra di Diritto Commerciale dell'Università...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code