Ricorso per accertamento negativo della contraffazione di un brevetto proposto a seguito di una sentenza che afferma la contraffazione dello stesso.

Ai fini dell’azione di accertamento negativo della contraffazione sussiste la competenza del tribunale nella cui circoscrizione le macchine in presunta contraffazione sono prodotte.

Non sussiste litispendenza, e deve dunque essere ritenuta ammissibile un’azione di accertamento negativo in via cautelare, nell’ipotesi in cui vi sia discordanza tra le conclusioni di due sentenze e le relative CTU, in punto di identificazione dei prodotti costituenti contraffazione e le affermazioni di una parte e non si versi nell’ipotesi di mere contestazioni sorte nell’esecuzione delle misure disposte dalle stesse sentenze.

Deve escludersi la contraffazione di un brevetto in assenza di alcuni elementi caratteristici dell’ambito di tutela definito dal brevetto stesso (nel caso di specie, la rivendicazione principale e due rivendicazioni dipendenti), in modo che non venga ricreato il complesso unitario meccanismo in cui le parti più originali sono comunque dipendenti e in funzione delle altre parti strutturali dello stesso brevetto.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2k6PxUG

Maria Luigia Franceschelli

Associate

Dottorato di Ricerca in Proprietà Industriale, Università degli Studi di Milano Avvocato presso Hogan Lovells Studio Legale, IP team(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code