28 febbraio 2018

Sanatoria di delibera assembleare nulla

In materia di sanatoria di delibera assembleare nulla, l’art. 2377, VIII co., c.c. deve essere interpretato nel senso che l’effetto sanante si produce solo se, in sede di vaglio incidentale operato dal giudice, la delibera sostitutiva risulti immune da vizi, anche qualora la stessa non sia stata oggetto di impugnazione. Ne consegue la mancata produzione della c.d. rinnovazione sanante, con conseguente declaratoria di nullità, qualora tale vaglio sia precluso al giudice per  impossibilità di avere contezza del contenuto e delle modalità di approvazione della delibera sostitutiva, non essendo possibile in tale caso valutarne la conformità alla legge e allo statuto.

Alessandra Zappulla

Laureata presso l'Università di Roma "La Sapienza" con votazione 108/110. Attualmente iscritta al Registro Praticanti dell'Ordine degli Avvocati di Milano.(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code