6 febbraio 2017

Sequestro conservativo sui beni dell’amministratore unico di s.r.l. e sussistenza del fumus boni juris

Ai fini del sequestro conservativo di cui all’art. 674 c.p.c. sui beni dell’amministratore unico di s.r.l. a cautela dell’azione di responsabilità verso la società di cui all’art. 2476 c.c., non sussiste il fumus boni juris qualora l’originaria prospettazione di parte ricorrente circa la totale arbitrarietà delle erogazioni disposte dall’amministratore sia comunque stata smentita dalle produzioni e dalle deduzioni avversarie, con particolare riguardo: (i) all’esistenza di un titolo da cui scaturisce l’obbligo di erogazione; (ii) all’avvenuta contabilizzazione di tutti i passaggi di denaro in discussione; (iii) al saldo attivo a favore della società dei rapporti intercorsi con il soggetto beneficiario dell’erogazione.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2nXhimn

gabriele.scaglia

Notaio con sede in Triuggio (MB) e operante in tutta la Lombardia. Dottore di ricerca presso la Scuola di Dottorato "Impresa, lavoro e Istituzioni" dell'Università Cattolica di Milano (curriculum diritto...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code