12 Ottobre 2017

Società cooperativa a proprietà indivisa: esclusione del socio moroso e indennità di occupazione sine titulo

Nelle Cooperative a proprietà indivisa, le singole unità immobiliari sono assegnate ai soci in godimento, senza trasferire a questi la proprietà. Il presupposto necessario e sufficiente per poter ottenere in godimento l’alloggio è lo status di socio della cooperativa. Ne consegue che il verificarsi della causa di esclusione statutaria per morosità e la conforme delibera assembleare di esclusione del socio priva quest’ultimo di titolo per occupare l’immobile.

Al riguardo, un pagamento del socio successivo all’adozione della delibera di esclusione non può avere l’effetto di rendere illegittima tale delibera, ma è al più idoneo a comportare una riduzione delle somme dovute.

[Nel caso di specie, infine, l’esclusione per morosità si è verificata in quanto il debitore contumace non ha fornito prova dell’adempimento antecedente all’adozione della delibera. Il Tribunale di Torino aderisce, infatti, al più recente orientamento giurisprudenziale secondo cui il creditore che agisca per la risoluzione o il risarcimento è tenuto a provare solo l’esistenza della fonte negoziale o legale del suo diritto, mentre può limitarsi ad allegare l’inadempimento di controparte].

 

Diletta Lenzi

Assegnista di ricerca presso l'Università degli Studi di Trento. Cultrice della materia presso l'Università degli Studi di Firenze. Avvocato in Firenze. Già dottore di ricerca presso la Università Ca' Foscari di...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code