Articolo:

trova le sentenze che si riferiscono ad un particolare articolo del codice:

Data:

trova le sentenze pubblicate ufficialmente in una data specifica o in un periodo:

da a

Ente giudicante e luogo:

Registro e codice:

n° progressivo

anno

3.524 7.439.368 4.042
Sentenze online Sentenze consultate Iscritti alla newsletter
Sentenze online

3.524

Sentenze consultate

7.439.368

Iscritti alla newsletter

4.042

Questo servizio è offerto gratuitamente,
se lo ritieni utile sostienici con una donazione
Ultimo aggiornamento: 19 marzo 2020
10 Dicembre 2019

Sul diritto di informazione del socio di s.r.l. e il dovere di collaborazione della società

Va accolta la richiesta presentata - ex art. 700 c.p.c. - da un socio di s.r.l., funzionale alla consultazione della documentazione contrattuale, amministrativa, contabile, bancaria e fiscale richiesta onde procedere al controllo sulla gestione sociale e sull'andamento economico-finanziario della società. [Nel caso di specie ricorrono sicuramente sia il fumus boni iuris sia il periculum in mora in quanto la società non ha tenuto un comportamento di fattiva collaborazione, manifestando solo formalmente, anche nel corso del presente procedimento, disponibilità a provvedere alla richiesta, denotando [...]
3 Aprile 2019

Eccezione di difetto di competenza territoriale. Requisiti del sequestro conservativo.

L'azione di responsabilità sociale e dei creditori proposta dalla curatela fallimentare ex art. 146 l.fall. non è azione di massa sorgente dal fallimento e sfugge pertanto alla vis attractiva ex art. 24 L.F. del Tribunale che ha dichiarato il fallimento stesso. L'art. 671 consente al creditore ad astringere con vincolo di indisponibilità - funzionale al successivo pignoramento - i beni del proprio debitore, laddove convinca il giudice della fondatezza del proprio timore di perdere la garanzia del credito: garanzia che, nel linguaggio tecnico-giuridico dei codici del 1940/1942, è quella patrimoniale [...]
11 Febbraio 2020

Invalidità della clausola arbitrale per incertezza sul soggetto cui è affidata la nomina

La carente indicazione del soggetto deputato alla nomina dell'arbitro non può essere integrato in via interpretativa, recando le clausole compromissorie per definizione una deroga alla generale azionabilità delle posizioni di diritto soggettive davanti alla giurisdizione statale (nella specie la clausola arbitrale indicava la "Camera Arbitrale promossa da Confcooperative – Unione Provinciale di Milano", soggetto non esistente, essendo invece esistente un diverso soggetto denominato “Camera arbitrale e di conciliazione della cooperazione”, Camera promossa dalla CONFEDERAZIONE DELLE COOPERATIVE [...]
6


Vedi tutte le sentenze

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi tutti gli aggiornamenti direttamente nella tua casella di posta.

newsletter

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com