{ ultimo aggiornamento: 30 settembre 2016 }
15 luglio 2015

Le modalità di commercializzazione di un bene possono integrare violazione di marchio

Pur in assenza di un vincolo contrattuale che impedisca di vendere prodotti di terzi produttori, costituisce contraffazione di marchio la condotta del rivenditore autorizzato di un certo marchio che adotti modalità di commercializzazione tali da […]

28 ottobre 2015

Differenze tra invenzione di servizio e invenzione di azienda

L’”invenzione di servizio” sussiste ove l’attività inventiva venga compiuta in adempimento di un rapporto di lavoro che preveda l’invenzione quale oggetto e a tale scopo sia stata pattuita una specifica retribuzione. In questo caso […]

1 luglio 2016

Contraffazione di brevetto: invenzione del dipendente, giudizio di interferenza, nullità e decadenza

L’art. 64.3 c.p.i. riconosce un diritto di opzione in capo al datore di lavoro qualora l’invenzione sia stata realizzata al di fuori delle prestazioni effettuate in dipendenza del rapporto di lavoro, ma rientri nel campo di attività del datore di lavoro. Ciò nell’evidente ratio di […]

15 dicembre 2015

Nozione di aiuto di stato e test dell’investitore privato

Gli aiuti concessi dagli Stati sono incompatibili con il mercato Comune, sotto qualsiasi forma vengano effettuati, nella misura in cui […]

CERCA UNA SENTENZA

Trova le sentenze con una ricerca libera o per argomento suggerito:

ricerca
avanzata

(altri criteri di ricerca)

Articolo:

trova le sentenze che si riferiscono ad un particolare articolo del codice:

Data:

trova le sentenze pubblicate ufficialmente in una data specifica o in un periodo:

da a

Ente giudicante e luogo:
Registro e codice:

n° progressivo

anno

L’archivio delle sentenze è
realizzato in collaborazione con:

presto altri tribunali...

{ sentenza in evidenza }

21 gennaio 2016

Tutela autoriale e plagio di opera circense

Uno spettacolo circense è tutelato dal diritto d’autore ove l’impianto complessivo dell’opera, lo spunto narrativo, l’ambientazione, la scelta e il sistema di presentazione dei personaggi, le scenografie, il ritmo impresso alle sequenze sceniche e gli snodi narrativi evidenzino un’elaborazione originale e personale dell’autore, che pur utilizzando una serie di elementi e contenuti già noti e utilizzati in ambito teatrale e circense, ha trovato uno spunto di originalità nelle modalità di “assemblaggio” e di realizzazione dello spettacolo.

Nel confronto tra opere circensi deve ritenersi sussistente il plagio laddove la forma espressiva delle opere sottoposte al vaglio presenti notevoli somiglianze con riferimento all’idea narrativa portante, con riferimento al mezzo espressivo utilizzato, con riferimento alla caratterizzazione dei personaggi, con riferimento alla sequenza degli eventi rilevanti, con riferimento alle finalità narrative, con riferimento alle immagini e alle forme espressive lessicali, laddove non siano presenti sostanziali differenze strutturali, narrative, operative e l’opera plagiaria non offra spunti o contenuti originali tali da differenziarla qualitativamente dalla plagiata.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2ax7XL6
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code

Scopri
CHI SIAMO

Tutte le informazioni su giurisprudenzadelleimprese.it: il curatore, lo staff e il network di competenze che rendono possibile l'esistenza di questo portale.

Grazie al
PATROCINIO di:
Associazione
Disiano Preite

per lo Studio
del Diritto
delle Imprese

Seguici!

Iscriviti alla newsletter:

(trattamento dati)

oppure su:

Sostienici

Si ringrazia:

logo Barzano & Zanardo

Se ritieni utile il servizio

link sostienici