12 Ottobre 2017

Risoluzione dell’atto di cessione di quote di S.r.l. per mancata iscrizione nell’OAM (Organismo Agenti e Mediatori)

E’ infondata la domanda di risoluzione dell’atto di cessione di quote di S.r.l. da parte dell’acquirente che lamenti l’inadempimento del venditore perché la società, alla data dell’atto di cessione, non risultava più iscritta all’Albo dei mediatori creditizi. La domanda attorea non può essere accolta perché la mancata iscrizione all’Albo non è dipesa da fatto e colpa del venditore ma, al contrario, dalla mancanza dei requisiti e garanzie per l’iscrizione – ai sensi dell’art. 128-septies del TUB – in capo all’acquirente.

Avatar

Federica Venegoni

Praticante avvocato

Praticante avvocato presso lo studio Bonelli Erede. Si occupa di diritto societario, in particolare di operazioni di finanza straordinaria, acquisizioni di pacchetti azionari, trasferimenti di rami di azienda, patti...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code