21 Gennaio 2016

Tutela autoriale e plagio di opera circense

Uno spettacolo circense è tutelato dal diritto d’autore ove l’impianto complessivo dell’opera, lo spunto narrativo, l’ambientazione, la scelta e il sistema di presentazione dei personaggi, le scenografie, il ritmo impresso alle sequenze sceniche e gli snodi narrativi evidenzino un’elaborazione originale e personale dell’autore, che pur utilizzando una serie di elementi e contenuti già noti e utilizzati in ambito teatrale e circense, ha trovato uno spunto di originalità nelle modalità di “assemblaggio” e di realizzazione dello spettacolo.

Nel confronto tra opere circensi deve ritenersi sussistente il plagio laddove la forma espressiva delle opere sottoposte al vaglio presenti notevoli somiglianze con riferimento all’idea narrativa portante, con riferimento al mezzo espressivo utilizzato, con riferimento alla caratterizzazione dei personaggi, con riferimento alla sequenza degli eventi rilevanti, con riferimento alle finalità narrative, con riferimento alle immagini e alle forme espressive lessicali, laddove non siano presenti sostanziali differenze strutturali, narrative, operative e l’opera plagiaria non offra spunti o contenuti originali tali da differenziarla qualitativamente dalla plagiata.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2kuTWj2
Avatar

Francesca Milani

Avvocato

IP Lawyer presso Studio Legale Mondini Rusconi, Milano. Si è laureata presso l'Università Cattolica di Milano nel 2015 con 110 e lode e una tesi in diritto industriale sull'uso non autorizzato del marchio altrui in...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code