27 febbraio 2017

Azione di responsabilità del socio e danno indiretto

Con l’azione di responsabilità ai sensi dell’art. 2746, co. 6, c.c. (che costituisce l’equivalente dell’art. 2395 c.c.), il socio non è legittimato a richiedere in proprio all’amministratore il risarcimento dei danni causati da atti di mala gestio al patrimonio sociale, i quali costituiscono, per il socio, un pregiudizio soltanto indiretto.

Il liquidatore non è legittimato ad esperire l’azione sociale di responsabilità nei confronti dell’amministratore in mancanza di una (anteriore) delibera assembleare.

Il liquidatore esercita, nella fase liquidatoria, gli stessi poteri degli amministratori.

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code