Azione di responsabilità nei confronti dell’amministratore di s.r.l.: notifica dell’atto di citazione e decorrenza del termine di prescrizione

La produzione dell’avviso di ricevimento del piego raccomandato contenente la copia dell’atto di appello spedito per la notificazione a mezzo del servizio postale ai sensi dell’art. 149 c.p.c., o della raccomandata con la quale l’ufficiale giudiziario dà notizia al destinatario dell’avvenuto compimento delle formalità di cui all’art. 140 c.p.c., è richiesta dalla legge esclusivamente in funzione della prova dell’avvenuto perfezionamento del procedimento notificatorio e, dunque, dell’avvenuta instaurazione del contraddittorio. Nel caso di avvenuta corretta instaurazione del rapporto processuale per effetto della costituzione della parte interessata, svolta senza formulare alcuna eccezione relativa al mancato perfezionamento del contraddittorio, è resa del tutto superflua l’acquisizione agli atti dell’avviso di ricevimento.

La decorrenza del termine dell’azione di responsabilità sociale contro gli amministratori promossa dal curatore del fallimento va valutata con riferimento al momento di conoscibilità esteriore dell’incapienza patrimoniale.

Avatar

Giulia Giordano

Laurea con lode presso l'Università di Bologna; LL.M. International business and commercial law presso King's College London; Diploma di Specializzazione per le Professioni Legali presso Università di Bologna; Junior...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code