10 febbraio 2017

Azioni di restituzione di beni del fallito e procedura concorsuale

Ogni azione promossa che abbia come conseguenza la diminuzione del patrimonio acquisito nel fallimento, indipendentemente da quale sia il valore, deve essere proposta nell’ambito della procedura concorsuale con la conseguenza che è improcedibile la domanda di restituzione o rivendicazione di beni mobili del fallito promossa in sede autonoma e senza previa richiesta di ammissione al passivo.

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2nSjcDz
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code