6 Ottobre 2014

Contraffazione di marchio via Internet e concessione di rimedi cautelari inaudita altera parte

Le particolari ed invasive modalità nelle quali si integra la condotta – via internet – consentono una notevole e rapida penetrazione presso il mercato dei marchi contraffattori, integrando quindi la necessità di eliderne immediatamente gli effetti quella speciale urgenza ora espressamente prevista dall’art. 129 c.p.i.

Per visualizzare la sentenza devi effettuare login

Carmine Di Benedetto

Dottorando di ricerca in Diritto privato, diritto romano e cultura giuridica europea presso l'Università di Pavia. Laurea in Giurisprudenza (110/110 con lode) presso Università Commerciale Luigi Bocconi, Milano, 2013....(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code