15 luglio 2014

Contratto discografico ed eccezione di inadempimento

Nell’ambito delle prestazioni corrispettive, laddove queste risultino economicamente e temporalmente scindibili, deve ritenersi che l’eccezione di inadempimento possa essere legittimamente svolta al fine di paralizzare la richiesta della controprestazione relativa alla parte non eseguita, ma non al fine di sospendere l’adempimento della parte eccipiente rispetto ad una prestazione già eseguita dalla controparte ed alla quale si accompagni una specifica e diretta fonte di obbligazioni e che non concernono le diverse ed ulteriori prestazioni che non possono essere considerate come già eseguite (nel caso di specie il Tribunale ritiene illegittima l’interruzione da parte della casa discografica della rendicontazione e del versamento dei corrispettivi all’artista interprete, che nel frattempo si era reso inadempiente rispetto alla realizzazione di un successivo album).

Per un accesso veloce a questo contenuto
usa lo shortlink:
http://bit.ly/2ksnUnI
oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code