22 Luglio 2019

Il sindaco di s.r.l. e il suo diritto al compenso

Al fine di ottenere la condanna della società al pagamento del compenso, il sindaco deve provare la fonte negoziale del suo credito (come il verbale di assemblea di nomina), con il relativo termine di scadenza, nonché il quantum del medesimo (nel caso di specie, ricavabile dallo stesso verbale).

Non integra inadempimento all’incarico ricevuto dalla società la condotta del Presidente del Collegio sindacale che rimane assente ad un’assemblea, quando nel relativo verbale si dà atto che tale assenza è giustificata.

Per giurisprudenza costante del Tribunale di Milano, il risarcimento del danno ex art. 96 c.p.c. si liquida in una somma pari al valore delle spese processuali.

Avatar

Egidio Greco

Avvocato del Foro di Milano. Cultore della materia di "Elementi fondamentali dei rapporti di diritto privato" presso l'Università degli Studi di Pavia. Laureato in Giurisprudenza (110/110 con lode) presso Università...(continua)

oppure usa questo QR code:
Scan the QR Code